FANDOM


Capitolo precedente Ponte Quattro Capitolo successivo
Il Santhid Lo Schema


Punto di Vista: Kaladin
ambientazione: Pianure Infrante (campo di Dalinar)

Epigrafe Modifica

"Il nostro primo indizio furono i Parshendi. Perfino settimane prima che abbandonassero la loro ricerca delle cuorgemme, il loro schema di combattimento cambiò. Si attardavano sugli altopiani dopo le battaglie, come in attesa di qualcosa."

— Dal diario personale di Navani Kholin, Jeseses 1174


Trama Modifica

Hobber: «Questo è bene, ma non è abbastanza. Aggiungeteci ‘Ponte Quattro.’ Libertà, Ponte Quattro.»
Kaladin: «Per intendere che sei stato liberato dal Ponte Quattro?»
Hobber: «No, signore. Non sono stato liberato dal Ponte Quattro. Sono stato liberato grazie al Ponte Quattro. Non scambierei il tempo che vi ho passato per nulla al mondo.»
— Hobber e Kaladin, Parole di Luce, capitolo 2
Kaladin trascorre la sua prima altempesta, da uomo libero, in una caserma nel campo di Dalinar. Radunati Moash, Teft e Sfregio ispeziona le strutture messe a loro disposizione dall'altoprincipe. La facilità con la quale Dalinar ha trovato degli alloggi per i suoi uomini lo costringe a ripensare al tradimento compiuto da Sadeas e ancor prima da Amaram. Kaladin, sapendo di dover badare ad un battaglione di mille uomini[1] organizza una linea di comando e nomina Sfregio, Teft, Moash, Roccia e Sigzil come suoi tenenti.

Più tardi, Kaladin porta gli uomini del Ponte Quattro da una tatuatrice occhiscuri. Sulla fronte di ogni uomo[2], a coprire i marchi di schiavitù, ci saranno invece il glifo 'Libertà' e altri tre piccoli glifi che indicano rispettivamente, l'anno e il mese della liberazione[3] e chi è stato ad emanciparli, cioè Dalinar Kholin. Hobber, il primo pontiere tatuato insiste per aggiungere il glifo del Ponte Quattro.Una volta che perfino Shen, il parshi, riceve il suo tatuaggio, arriva infine il turno di Kaladin. Per il capitano però il colore non fa presa a causa dell'azione della folgoluce che infuria nel suo corpo.

Rassegnato, Kaladin rinuncia al tatuaggio e porta gli uomini alla fureria dei Kholin. Qui, Il furiere Rind consegna le divise ai soldati ma spiega, che non avendo avuto il giusto preavviso, le uniche uniformi disponibili sono quelle della vecchia guardia di cobalto, la scorta della famiglia Kholin. Gli uomini tuttavia si identificano nel Ponte Quattro e staccano da ciascuna divisa gli emblemi della vecchio corpo di guardia. Kaladin chiede quindi a Rind di confezionare dei nuovi emblemi per la sua unità.

Personaggi Modifica

Apparsi Modifica


Menzionati Modifica


Luoghi e termini menzionati Modifica


Note Modifica

  1. i pontieri liberati
  2. Solo Moash deciderà di farsi tatuare il braccio anziché la fronte
  3. Da ciò si desume che la storia si sta svolgendo nel 1173, durante il Tanat, il 9° mese dell'anno.

Curiosità Modifica

Lente trasparente Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedi anche: Calendario Rosharano

L'altempesta citata in questo capitolo è molto particolare, perché rappresenta il punto di riferimento cronologico dell'intero libro. Essa è infatti sia l'altempesta di cui parla Shallan nel capitolo precedente, sia l'altempesta del capitolo 75 della Via dei Re.

La data è fornita dall'epigrafe del capitolo 88: è il 5° giorno della 6° settimana del 9° mese dell'anno 1173 (più semplicemente, Tanatashah del 1173)

Parole di Luce - Libro II

Prologo: Dubitare
Cap 1: Il Santhid
Cap 2: Ponte Quattro
Cap 3: Lo schema
Cap 4: Custode di segreti
Cap 5: Ideali
Cap 6: Terribile distruzione
Cap 7: Fiamma libera
Cap 8: Coltelli nella schiena – soldati sul campo
Cap 9: Camminare in una tomba
Cap 10: Un tappeto rosso un tempo bianco
Cap 11: Un’illusione della percezione
Cap 12: Eroe
I-1: Narak
I-2: Ym
I-3: Rysn
I-4: L’ultima legione
Cap 13: Il capolavoro del giorno
Cap 14: Ferroposa
Cap 15: Una mano con la torre
Cap 16: Maestro spadaccino
Cap 17: Uno schema
Cap 18: Lividi
Cap 19: Cose sicure
Cap 20: La freddezza della chiarezza
Cap 21: Ceneri

Cap 22: Luci nella tempesta
Cap 23: Assassino
Cap 24: Tyn
Cap 25: Mostri
Cap 26: La piuma
Cap 27: Invenzioni per distrarre
Cap 28: Stivali
Cap 29: Regola di sangue
Cap 30: La natura arrossisce
Cap 31: La quiete prima
Cap 32: Colui che odia
Cap 33: Fardelli
Cap 34: Boccioli e torte
I-5: Il cavalcatempeste
I-6: Zahel
I-7: Taln
I-8: Una forma di potere
Cap 35: La tensione multipla dell’infusione simultanea
Cap 36: Una donna nuova
Cap 37: Una questione di prospettiva
Cap 38: La tempesta silenziosa
Cap 39: Eterocromatico
Cap 40: Palona
Cap 41: Cicatrici
Cap 42: Semplici vapori
Cap 43: I sanguispettri
Cap 44: Una forma di giustizia
Cap 45: Festa di mezzo
Cap 46: Patrioti

Cap 47: Astuzie femminili
Cap 48: Niente più debolezze
Cap 49: Guardare il mondo che si trasforma
Cap 50: Gemme grezze
Cap 51: Eredi
Cap 52: Nel cielo
Cap 53: Perfezione
Cap 54: La lezione di Veil
Cap 55: Le regole del gioco
Cap 56: Spinabianca liberato
Cap 57: Uccidere il vento
Cap 58: Mai più
I-9: Lift
I-10: Szeth
I-11: Ritmi nuovi
Cap 59: Celere
Cap 60: Veil cammina
Cap 61: Obbedienza
Cap 62: Colui che uccise le promesse
Cap 63: Un mondo in fiamme
Cap 64: Tesori
Cap 65: Chi lo merita
Cap 66: Folgoeletti
Cap 67: Saliva e bile
Cap 68: Ponti
Cap 69: Nulla
Cap 70: Da un incubo
Cap 71: Veglia

Cap 72: Ragioni egoistiche
Cap 73: Mille creature zampettanti
Cap 74: A cavallo della tempesta
Cap 75: Vera gloria
I-12: Lhan
I-13: Un ruolo da giocare
I-14: Taravangian
Cap 76: La lama nascosta
Cap 77: Fiducia
Cap 78: Contraddizioni
Cap 79: Verso il centro
Cap 80: Combattere la pioggia
Cap 81: L’ultimo giorno
Cap 82: Per gloria illuminata
Cap 83: L’illusione del tempo
Cap 84: Colui che salva
Cap 85: Inghiottito dal cielo
Cap 86: Motivi di luce
Cap 87: Gli spruzzi
Cap 88: L’uomo che possedeva i venti
Cap 89: I Quattro
Epilogo: Arte e aspettativa



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.