FANDOM


Capitolo precedente Un'illusione della percezione Capitolo successivo
Un tappeto rosso un tempo bianco Eroe


Punto di Vista: Shallan Davar
ambientazione: Terre Gelide

EpigrafeModifica

"Ma, comprensibilmente, eravamo concentrati su Sadeas. Il suo tradimento era ancora recente e ne vedevo i segni ogni giorno quando passavo davanti a caserme vuote e vedove in lutto. Sapevamo che Sadeas non se ne sarebbe stato con le mani in mano a contemplare con orgoglio i suoi massacri. Sarebbe arrivato altro."

— Dal diario di Navani Kholin, Jesesach 1174


Trama Modifica

Shallan fissò la pila di ramoscelli, sentendosi completamente inutile. Cos’era che aveva detto Jasnah? Il controllo era la base di tutto il vero potere? Autorità e forza erano questioni di percezione? Be’, questa era una confutazione diretta di quella teoria. Shallan poteva immaginarsi potente, poteva comportarsi come una regina, ma questo non cambiava nulla lì in quella zona selvaggia.

Shallan si sveglia su uno scoglio, a poca distanza dalla costa delle Terre Gelide. Grata di essere ancora viva, la ragazza vede il guscio del santhid allontanarsi all'orizzonte e capisce che è stata la creatura a salvarla dall'annegamento. Shallan ancora non riesce a capacitarsi della morte di Jasnah ma alla fine riesce a farsi forza e ad arrivare a sulla spiaggia.

Essendo ancora giorno la ragazza decide di esplorare la costa alla ricerca di altri sopravvissuti al naufragio; con il passare delle ore sembra che la sua ricerca sia stata vana. Schema riaccende le sue speranze[1], dicendo che ha trovato qualcuno: Shallan si affretta nel posto da lui indicato e trova così il baule di Jasnah, che contiene i libri della studiosa, le sue sfere e il lavoro di una vita.

Con il sopraggiungere della notte, Shallan decide di mettersi al riparo e accendere un fuoco. Non essendo in grado di farne uno con mezzi "tradizionali", Shallan decide di ricorrere all'animutazione, entra di nuovo a Shadesmar e Schema intercede ancora una volta per lei[2]. "Convincere" un ramoscello a bruciare per lei si rivela un'impresa troppo ardua e Shallan è costretta a desistere e a trovare un'altra soluzione.

Piuttosto che rimanere lì e congelare, la ragazza decide di continuare a camminare e finisce con l'incontrare un gruppo di sconosciuti attorno a un fuoco. E' troppo stanca e debole per accertarsi delle loro intenzioni e crolla miserevolmente vicino al calore delle fiamme. All'alba, Shallan si sveglia e qualcuno con un accento thaylenico si rivolge a lei con il titolo di "luminosità". Inizialmente spera che si tratti dei marinai della Piacere del Vento ma si rende conto ben presto che ha a che fare con una banda di schiavisti. Il loro capo si fa chiamare Tvlakv[3] e si offre di accompagnare Shallan alle Cripte Basse. La ragazza decide di comportarsi esattamente come farebbe Jasnah e riesce a manipolare gli uomini in modo da farsi accompagnare al sicuro, alle Pianure Infrante.

Personaggi Modifica

Apparsi Modifica

Menzionati Modifica

Luoghi e termini menzionatiModifica


Note Modifica

  1. Le parole di Schema sono sottolineate da un passaggio interessante: "Vibrava nella sabbia. Dei granelli balzavano e si agitavano mentre parlava, sollevandosi e cadendo attorno a lui. Lo riconosco... pensò Shallan, guardandolo accigliata. Sabbia su un piatto. Kabsal..."
  2. I due entrano di nuovo a Shadesmar e Shallan vede il vero aspetto dei Faticaspren
  3. Lo stesso schiavista che ha venduto Kaladin alle Pianure Infrante


Parole di Luce - Libro II

Prologo: Dubitare
Cap 1: Il Santhid
Cap 2: Ponte Quattro
Cap 3: Lo schema
Cap 4: Custode di segreti
Cap 5: Ideali
Cap 6: Terribile distruzione
Cap 7: Fiamma libera
Cap 8: Coltelli nella schiena – soldati sul campo
Cap 9: Camminare in una tomba
Cap 10: Un tappeto rosso un tempo bianco
Cap 11: Un’illusione della percezione
Cap 12: Eroe
I-1: Narak
I-2: Ym
I-3: Rysn
I-4: L’ultima legione
Cap 13: Il capolavoro del giorno
Cap 14: Ferroposa
Cap 15: Una mano con la torre
Cap 16: Maestro spadaccino
Cap 17: Uno schema
Cap 18: Lividi
Cap 19: Cose sicure
Cap 20: La freddezza della chiarezza
Cap 21: Ceneri

Cap 22: Luci nella tempesta
Cap 23: Assassino
Cap 24: Tyn
Cap 25: Mostri
Cap 26: La piuma
Cap 27: Invenzioni per distrarre
Cap 28: Stivali
Cap 29: Regola di sangue
Cap 30: La natura arrossisce
Cap 31: La quiete prima
Cap 32: Colui che odia
Cap 33: Fardelli
Cap 34: Boccioli e torte
I-5: Il cavalcatempeste
I-6: Zahel
I-7: Taln
I-8: Una forma di potere
Cap 35: La tensione multipla dell’infusione simultanea
Cap 36: Una donna nuova
Cap 37: Una questione di prospettiva
Cap 38: La tempesta silenziosa
Cap 39: Eterocromatico
Cap 40: Palona
Cap 41: Cicatrici
Cap 42: Semplici vapori
Cap 43: I sanguispettri
Cap 44: Una forma di giustizia
Cap 45: Festa di mezzo
Cap 46: Patrioti

Cap 47: Astuzie femminili
Cap 48: Niente più debolezze
Cap 49: Guardare il mondo che si trasforma
Cap 50: Gemme grezze
Cap 51: Eredi
Cap 52: Nel cielo
Cap 53: Perfezione
Cap 54: La lezione di Veil
Cap 55: Le regole del gioco
Cap 56: Spinabianca liberato
Cap 57: Uccidere il vento
Cap 58: Mai più
I-9: Lift
I-10: Szeth
I-11: Ritmi nuovi
Cap 59: Celere
Cap 60: Veil cammina
Cap 61: Obbedienza
Cap 62: Colui che uccise le promesse
Cap 63: Un mondo in fiamme
Cap 64: Tesori
Cap 65: Chi lo merita
Cap 66: Folgoeletti
Cap 67: Saliva e bile
Cap 68: Ponti
Cap 69: Nulla
Cap 70: Da un incubo
Cap 71: Veglia

Cap 72: Ragioni egoistiche
Cap 73: Mille creature zampettanti
Cap 74: A cavallo della tempesta
Cap 75: Vera gloria
I-12: Lhan
I-13: Un ruolo da giocare
I-14: Taravangian
Cap 76: La lama nascosta
Cap 77: Fiducia
Cap 78: Contraddizioni
Cap 79: Verso il centro
Cap 80: Combattere la pioggia
Cap 81: L’ultimo giorno
Cap 82: Per gloria illuminata
Cap 83: L’illusione del tempo
Cap 84: Colui che salva
Cap 85: Inghiottito dal cielo
Cap 86: Motivi di luce
Cap 87: Gli spruzzi
Cap 88: L’uomo che possedeva i venti
Cap 89: I Quattro
Epilogo: Arte e aspettativa



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.