FANDOM


Malise Gevelmar
Status personale
Status

Morta

Prima apparizione

Parole di Luce, capitolo 45

Ultima apparizione

Parole di Luce, capitolo 73

Data di morte

1172 (assassinata)

Lignaggio

Casata Gevelmar

Nazionalità

Veden

Parenti
Affiliazione

Casata Davar

Occupazione

Luminobile

Titoli

Luminosità

Caratteristiche fisiche
Razza

Umana

Sesso

Donna

capelli

Neri, striati di biondo


Se io me ne vado, e Balat con me, chi odierà? Chi picchierà?Forse te, finalmente? Quella che se lo merita davvero?

–Malise Gevelmar, Parole di Luce, capitolo 65

Malise Gevelmar era la seconda moglie di Lin Davar e la matrigna di Shallan.

Aspetto e Personalità Modifica

Malise era una donna ventenne, di neanche dieci anni più grande di Shallan. Era bassa e grassoccia e aveva i capelli neri con qualche ciocca bionda[1].

Malise crede per molti anni all'innocenza di Lin nel delitto della moglie e lo sostiene anche nei momenti più bui, nonostante il temperamento collerico e possessivo dell'uomo che molte sfocia in ripetuti episodi di violenza su di lei e sulla servitù.

Storia Modifica

Malise, la figlia più giovane del luminobile Gevelmar, viene costretta a sposare nel 1169, il controverso Lin Davar, un occhichiari di quarto dahn accusato di aver ucciso la precedente consorte.

Già a pochi mesi dalle loro nozze, Malise passava una notte su due a piangere per il suo infelice matrimonio[1]. Come molte altre occhichiari veden di campagna, Malise non è una donna molto istruita[2] ma per Shallan ha in mente un destino diverso e assume delle tutrici affinché la educhino nel migliore dei modi, nonostante le molte difficoltà poste dal brutale comportamento del marito.

Malise è presente quando Lin Davar, alla Festa di Mezzo, viene umiliato e ricattato dal luminobile Revilar[1]. Ed è presenta anche quando il marito ordina a Rin di trovare e assassinare il suo figlio primogenito[3]; in tale occasione Malise si oppone apertamente alla decisione di Lin, che per tutta risposta la massacra di percosse fino a spezzarle un braccio.

Shallan la convince ad unirsi a Balat ed Eylita, che stanno preparando una fuga. Malise morì nel tardo 1172, quando, a pochi giorni dalla partenza, Lin Davar intuendo le intenzioni del figlio, la interrogò con la consueta brutalità. Estorta la verità il marito la uccide per punizione, lasciando il suo cadavere nell'ingresso delle cucine[4].

Fonti Modifica

  1. 1,0 1,1 1,2 Parole di Luce, capitolo 45
  2. La Via dei Re, capitolo 7
  3. Parole di Luce, capitolo 61
  4. Parole di Luce, capitolo 73

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.