FANDOM


Il Giudizio del Folgopadre era una prova ordalica in uso ad Alethkar.

L'innocenza o la colpevolezza di un accusato -molto spesso uno schiavo o un occhiscuri- venivano rimesse, appunto, al giudizio del Folgopadre, che nella cultura alethi coincideva con l'Araldo Jezerezeh'Elin.

Per onorare la prova, si lasciava l'imputato legato a un palo o a un muro a fronteggiare un'altempesta[1]; se sopravviveva alla furia delle intemperie veniva dichiarato innocente e liberato. Purtroppo, questa circostanza avveniva di rado: sopravvivere un'altempesta allo scoperto e senza possibilità di muoversi era praticamente una condanna a morte assicurata.

La Via dei Re Modifica

A seguito del disastro militare all'altopiano della Torre, Kaladin viene costretto ad affrontare questa prova ordalica da Sadeas; nei piani dell'altoprincipe, questo avrebbe permesso di sbarazzarsi del pontiere senza essere accusato di aver ingiustamente ordinato un'esecuzione sommaria. Kaladin riuscirà a sopravvivere a stento alla prova e solo grazie all'aiuto della folgoluce portata dalle sfere di Teft.[2]

Fonti Modifica

  1. La Via dei Re, capitolo 9
  2. La Via dei Re, capitolo 38

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale