FANDOM


Dopo

Battaglia di Narak

Battaglia della Torre
Battaglia della Torre

A: Armata di Sadeas
B: Armata di Dalinar
C: Armata Parshendi

Conflitto

Guerra della Resa dei Conti

Data

Tanatashev 1173[1]

Luogo

Altopiano della Torre (Pianure Infrante)

Esiti

Vittoria Parshendi

Combattenti

Alethi

Parshendi

Comandanti
Forze
  • 8000 ( principato Kholin)
  • 7000 (principato Sadeas)
  • 3 stratoguerrieri[2]
  • 10.000-20.000 forme bellicose
  • 1 stratoguerriero
Vittime

pesanti

moderate

La Battaglia della Torre è stata uno degli scontri più importanti tra l'esercito Alethi e l'armata Parshendi durante il corso della Guerra della Resa dei Conti. Il nome deriva dall'altopiano delle Pianure Infrante dove si svolse la battaglia, chiamato appunto La Torre.

Preludio Modifica

La Torre era un altopiano molto vasto che permetteva di schierare sul campo grossi contingenti miitari. Era così chiamato perché aveva la forma di un cuneo, con il lato orientale elevato che degradava verso ovest in un ripido pendio. Purtroppo per gli alethi, l'altopiano era vicino al fronte parshendi, cosa che consentiva loro di arrivare per primi e di sfruttarne i vantaggi strategici.

Il risultato era che durante i sei anni di guerra nella Pianure Infrante, nessun esercito alethi era mai riuscito a vincere una schermaglia alla Torre: per ben ventisette volte[3] i parshendi erano riusciti a respingere i loro assalti e a recuperare per primi la cuorgemma.

Gli altoprincipi Dalinar Kholin e Torol Sadeas, da lungo tempo alleati sul campo contro i parshendi, decidono di ingaggiare battaglia alla Torre per dare una svolta al conflitto[4]: annientare un'intera armata nemica su quell'altopiano avrebbe permesso agli alethi di compromettere la capacità operativa di Parshendi di continuare le schermaglie nelle Pianure Infrante.

La battaglia Modifica

Inizia lo scontro Modifica

Forti di quindicimila soldati[5], gli alethi giunsero sul lato occidentale dell'altopiano, l'unico dove poteva essere allestito un attacco, dato che sui lati orientali e meridionali dell'altopiano si aprivano abissi particolarmente ampi ed impraticabili per il posizionamento dei ponti.

L'armata di Sadeas, con le sue unità di pontieri altamente mobili provvide a creare un punto di passaggio per l'altopiano, quindi le due armate ingaggiarono i parshendi, che contavano all'incirca di diecimila soldati[4], con il fine di intrappolarli lungo il pendio: l'armata di Dalinar divise l'esercito nemico tagliandolo in due tronconi[4], mentre l'armata di Sadeas rimase in una posizione più difensiva, vicino a ponti.

Il Tradimento di Sadeas Modifica

Un'ora dopo dall'inizio della battaglia, giunsero sull'altopiano i rinforzi parshendi. Torol Sadeas approfittando della situazione, ritirò le sue truppe e i suoi ponti dalla Torre e tornò verso gli accampamenti, lasciando il suo alleato, in balia di quasi 20.000 parshendi. Le 4 divisioni dei Kholin, senza via di fuga, si misero sulla difensiva ma vennero comunque massacrate dalle forze nemiche, perdendo metà degli uomini.

Il salvataggio del Ponte 4 Modifica

L'iniziativa personale dei membri del Ponte 4, una delle squadre di pontieri di Sadeas diede all'esercito Kholin un debole speranza di salvezza. Mentre il Ponte 4 difendeva con incredibile tenacia l'unica via di fuga dall'altopiano, l'armata Kholin inziava la sua ritirata che portò alla morte di almeno altri mille uomini. Il capo ponte Kaladin compì un'ennesimo gesto eroico buttandosi a capofitto nell'armata nemica e salvando Dalinar Kholin da un letale duello con il leader dei Parshendi.[6]

Una volta abbandonato la Torre, l'esercito Parshendi non inseguì l'armata alethi e preferì concentrarsi sul recupero della cuorgemma.

Conseguenze Modifica

Al ritorno ai campi alethi, viene ufficializzata la rottura dell'alleanza tra Sadeas e Dalinar.

Dalinar scambia la sua stratolama, Giuramento, con l'intera divisione dei Pontieri di Sadeas. I Pontieri vengono liberati ed integrati nell'indeboitoesercito Kholin, mentre il Ponte 4 assurge alla posizione di guardia d'onore della casata Kholin.

Infine Dalinar si fece nominare dal re come Altoprincipe della Guerra e decise di apportare cambiamenti al sistema delle sortite nella Pianure Infrante con un unico scopo: porre fine, una volta per tutte, al conflitto con i parshendi.[7]

Fonti Modifica

  1. Peter Ahlstrom ha dichiarato che l'altempesta in VdR-75 ha inizio alla mezzanotte del giorno dopo la battaglia. Ciò vuol dire che PdL-1 e PdL-2 si svolgono nel mattino successivo. Con questo riferimento temporale è stato possibile risalire alla data dello scontro.
  2. Adolin; Dalinar; Sadeas;
  3. La Via dei Re, capitolo 24
  4. 4,0 4,1 4,2 La Via dei Re, capitolo 65
  5. La Via dei Re, capitolo 64
  6. La Via dei Re, capitolo 68
  7. La Via dei Re, capitolo 69

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale