FANDOM


Gli Appunti di Jasnah Kholin sono una delle raccolte di epigrafi contenuti ne La Via dei Re.

StoriaModifica

Jasnah Kholin dedicò gran parte dei sei anni successivi alla morte di suo padre, alla ricerca di risposte sugli eventi straordinari accaduti durante la notte dell'assassinio. I suoi studi si concentrano ben presto sui Nichiliferi e su Urithiru ma le fonti di informazioni scarseggiano, sia per l'enorme quantità di anni trascorsa dall'Ultima Desolazione, sia per l'opera distruttrice e revisionista della Ierocrazia.

Shallan sbricia alcune di queste note raccolte da Jasnah dai vari testi, mentre è alal ricerca di informazioni sugli Animutanti

Epigrafi Modifica

Capitolo Nota Fonte
29 Quelli di cenere e fuoco, che uccidevano come uno sciame, inarrestabili di fronte agli Araldi. Annotato in Masly, pagina 337. Confermato da Coldwin e Hasavah.
30 All'improvviso furono pericolosi. Come un giorno di calma diventato bufera. Questo frammento è l'origine di un proverbio thaylenico che alla fine fu rielaborato in una derivazione più comune. Credo che possa riferirsi ai Nichiliferi. Vedi L'imperatore di Ixsix, capitolo quattro
32 Vivevano in cima a un palazzo che nessun uomo poteva raggiungere, ma tutti potevano visitare. La città torre stessa, non costruita da mano d'uomo. Anche se La canzone dell'ultima estate è un racconto immaginario romanzesco del terzo secolo dopo la Ritrattazione, è probabilmente un valido riferimento in questo caso. Vedi pagina 27 della traduzione di Varala e il sottotesto.
33 Cambiavano, perfino mentre li combattevamo. Come le ombre che erano, che possono trasformarsi mentre la fiamma danza. Mai sottovalutarli per via di quello che vedi sulle prime. Un frammento che si presume raccolto da Talatin, un Radioso dell'Ordine dei Guardapietra. La fonte - l'Incarnato di Guvlow - è generalmente ritenuta affidabile, anche se questo proviene da un frammento copiato del Poema del settimo mattino, che è andato perduto.
34 Camminai da Abamabar a Urithiru. Questa citazione dall'Ottava Parabola de La via dei re sembra contraddire Varala e Sinbian, che affermano entrambe che la città non era accessibile a piedi. Forse fu costruita una via, o forse Nohadon parlava in modo metaforico.
35 Anche se molti desideravano che Urithiru venisse costruita ad Alethela, era evidente che non poteva essere. Fu così che chiedemmo che venisse situata a ovest, nel posto più vicino a Onor Forse la fonte originale più antica che sia sopravvissuta che menziona la città, citata nuovamente ne Il Vavibrar, riga 1804. Cosa non darei per un modo per tradurre l'Albacanto.
36 Prendendo l'Albastrato, noto per vincolare qualunque creatura del nulla o mortale, si arrampicò su per i gradini creati per gli Araldi, alti dieci falcate ciascuno, verso l'imponente tempio in alto. Da Il poema di Ista. Non ho trovato alcuna moderna spiegazione su cosa siano questi 'Albastrati'. Sembrano ignorati dagli studiosi, anche se è ovvio che se ne parla in maniera predominante tra coloro che annotavano le mitologie antiche.
38 Nati dall'oscurità, portano la sua contaminazione, marchiata sui loro corpi proprio come il fuoco marchia le loro anime. Considero Gashash-figlio-Navarnmis una fonte affidabile, anche se non sono certa di questa traduzione. Trovare la citazione originale nel quattordicesimo libro di Seld e ritradurla da me, forse?
39 In un battito di cuore, Alezarv fu lì, coprendo una distanza che avrebbe richiesto più di quattro mesi per essere percorsa a piedi Un altro racconto popolare, questo riportato in Fra gli occhiscuri, di Calinam. Pagina 102. Storie di viaggi istantanei e delle Giuriporte pervadono questi racconti.
40 Morte sulle labbra. Suono sull'aria. Ustione sulla pelle. Da L'ultima Desolazione di Ambrian, riga 335.
42 Come un'altempesta, regolari nel loro arrivo, eppure sempre inattesi. La parola 'Desolazione' è usata due volte in riferimento alle loro apparizioni. Vedi pagine 57 59 e 64 di Racconti presso il focolare.
43 Vivevano nelle regioni selvagge, sempre in attesa della Desolazione... o, a volte, di uno sciocco bambino che non stava attento all'oscurità della notte. Un racconto per bambini, sì, ma questa citazione da Ombre ricordate sembra accennare alla verità che cerco. Vedi pagina 82, quarto racconto.
45 Yelignar, chiamato Putrivento, era uno che poteva parlare come un uomo, anche se spesso la sua voce era accompagnata dai gemiti di coloro che divorava. I Non-Creati erano ovviamente invenzioni della tradizione popolare. Curiosamente, molti non erano considerati individui, ma personificazioni della distruzione. Questa citazione è da Traxil, riga 33, considerata una fonte primaria, anche se io dubito della sua autenticità
46 Anche se ero atteso per cena a Veden quella sera, insistetti per visitare Kholinar per parlare con Tivbet. Le tariffe in tutta Urithiru stavano diventando piuttosto irragionevoli. Per allora, i cosiddetti Radiosi avevano già cominciato a mostrare la loro vera natura. Dopo l'incendio del Palanaeum originale, rimase solo una pagina dell'autobiografia di Terxim, e questo è l'unico passo che mi è di qualche utilità
48 Portano via la luce, ovunque si annidano. Pelle che è bruciata. Cormshen, pagina 104.
49 Radioso / di nascita / qui annunciatore viene / per venir annunciando / qui nascita di Radiosi. Anche se non apprezzo particolarmente la forma poetica ketek come mezzo per trasmettere informazioni, questa di Allahn è spesso citata in riferimento a Urithiru. Credo che qualcuno abbia confuso la dimora dei Radiosi con il loro luogo d'origine.
50 Fiamma e carbone. Pelle così terribile. Occhi come pozze di oscurità. Una citazione dall'Iviad. Probabilmente non necessita di riferimento, ma questa proviene dalla riga 482, in caso mi occorra individuarla rapidamente
Epigrafi
La Via dei Re Rantoli della MorteLa Lettera (La Via dei Re)Appunti di Jasnah Kholin
Parole di Luce Diario personale di Navani KholinCanti degli AscoltatoriParole di LuceLa Lettera (Parole di Luce)Il Diagramma

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.