FANDOM


Adrotaglia è una donna occhichiari a capo delle studiose di Re Taravangian.

Aspetto e personalità Modifica

Adrotagia è una donna anziana estremamente intelligente ed è uno dei consiglieri più fidati del sovrano di Kharbranth.

Storia Modifica

Adrotagia crebbe insieme a Taravangian, sviluppando una forte amicizia con lui che la porta ancora oggi, in veneranda età a chiamarlo con il nomignolo di Vargo[1]. Ad un certo punto, Adrotagia si sposò e dalla morte del marito, brucia ogni giorno un sigilloglifo per onorarne la memoria[1].

Adrotagia venne a conoscenza della visita di Taravangian alla Guardiana della Notte e quando venne creato il Diagramma si dedicò alla sua causa, partecipando anche al lavoro di traduzione e interpretazione dell'opera[2][3].

Parole di Luce Modifica

Adrotagia partecipa al viaggio di Taravangian a Jah Keved. Il sovrano e il suo seguito sbarcano a Vedenar, all'indomani della battaglia più cruenta della guerra civile vediana. Adrotagia è testimone della crisi di Szeth, e assiste agli ultimi momenti di viti di Re Valam e all'ascesa al trono di Taravangian al trono veden.

Fonti Modifica

  1. 1,0 1,1 Parole di Luce, Interludio 14
  2. Parole di Luce, capitolo 85 (epigrafe)
  3. Parole di Luce, capitolo 87 (epigrafe)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale